(DIRE) Roma, 3 gen. – “Sembra che Massimo D’Alema non riesca a farsi una ragione dei grandi risultati ottenuti da Matteo Renzi alla guida del Pd. Un partito al 40% che ha avuto il ruolo di spina dorsale della democrazia italiana e che ha scritto le migliori pagine di buon governo degli ultimi 30 anni ottenendo risultati economici ed occupazionali, riforme importanti, dalle unioni civili alla legge sul dopo di noi. Il Pd di Renzi ha avuto una centralità politica e storica senza precedenti e l’elezione del Presidente della Repubblica Mattarella ne è stato un esempio su tutti. Oggi come allora Italia Viva e Matteo Renzi sono determinanti: dal governo Draghi alla gestione emergenziale affidata al Generale Figliuolo l’Italia non solo è ripartita ma è un modello vincente seguito da tutti i partner europei. L’Italia ha bisogno di una grande casa dei riformisti e non di un partito che sia una somma di movimenti populisti di cui il nome corrisponda veramente ai valori e alla sua missione”. Lo dichiara Nadia GINETTI, senatrice di Italia Viva e componente del Consiglio di presidenza di palazzo Madama.   (Com/Vid/ Dire) 

RispondiInoltra


Categorie: News