Roma, 11 dic. (Adnkronos) – ”Il via libera dell’Unione al piano da  1.800 miliardi di euro per fronteggiare la più gigantesca crisi  economica della sua storia e’ una grande vittoria di tutta l’Europa.  Il superamento dei veti di Polonia e Ungheria impone una accelerazione nella pianificazione nell’utilizzo delle ingenti risorse destinate al  nostro paese. Non possiamo restare indietro rispetto a Francia e  Germania che hanno approvato il piano in Parlamento e già lavorano su  progetti comuni di interesse europeo”. Lo afferma Nadia GINETTI di  Italia Viva, componente della Commissione Politiche dell’Unione  europea del Senato.       ”I contenuti del piano nazionale che riguardano 127 miliardi di  prestiti e 81 miliardi di sovvenzioni devono essere concordati nella  sede politica propria di Governo e Parlamento. Da oggi non ci sono più scuse su veti e ritardi. Ora spetta al Presidente Conte dimostrare di  saper disegnare l’Italia del futuro con investimenti facilmente  monitorabili e riforme credibili”, conclude.

Categorie: News