-ROMA, 09 DIC – “Prima il rapporto Colao, poi gli stati generali, ora una task force di 300 esperti per gestire i 209 miliardi del recovery fund europeo. E’ il Presidente Conte che sta sfiduciando i suoi ministri, commissariando i loro ministeri? Occorre organizzare le competenze dei ministeri mentre la parte politica e decisionale non puo’ che rimanere al Parlamento e al Governo”. Lo afferma Nadia GINETTI di Italia Viva, componente della Commissione Politiche dell’Unione europea del Senato.    “L’Italia puo’ ripartire con investimenti e riforme verso una ripresa duratura e sostenibile dal punto di vista ambientale, sociale e finanziario. Non abbiamo bisogno di ulteriori tecnici ma bensi’ di una ‘Gouvernance’ in grado di organizzare e assicurare tempi certi e risultati alle risorse del Next Generation Eu affinche’ non siano solo un debito che lasciamo ai nostro figli”, conclude. (ANSA).

Categorie: News