“Per me è stato un passaggio quasi scontato, l’adesione al nuovo gruppo in Senato “Italia Viva”, considerato che dalle primarie del 2012 ho sempre seguito la proposta politica di Matteo renzi.L’uscita dal Partito Democratico significa volgere lo sguardo in parallelo verso uno stesso orizzonte anche con culture diverse. Ringrazio e non lascio le tante persone con le quali ho condiviso uno straordinario cammino in questi anni. Nadia Ginetti, senatrice alla seconda legislatura, dice addio al PD. “Non è dunque una scelta contro il PD- spiega- al contrario, a mio parere, andrà proprio a rafforzare un fronte, comune, che possa costituire un argine alla deriva illiberale sovranista e  antidemocratica della Destra di Salvini. Di certo -conclude- il leader naturale c’è ed è indubbio e si chiama Matteo Renzi. Leader che appena salvato l’Italia dai pieni poteri di Salvini, è giusto ricordarlo”.

LA NAZIONE, 20 settembre 2019

Categorie: News